Storie

il guscio e il mare

Sono nel guscio e qui sto bene. Non sento i rumori, non sento ne caldo ne freddo. Da qui posso guardare quello che accade ma non partecipare, parlare ma non dire niente. Il tempo non passa mai.
Le parole non vanno in profondità e non possono fare male, resta tutto appeso come se aspettassero che un giorno qualcuno possa andarle a riprendere.
Da quando sono qui, continuo come prima a non dormire la notte ma non ho più quell’angoscia perforante a farmi compagnia. Certo sto un po stretta ma se non mi muovo riesco anche a stare comoda. Oggi ho visto che mi sono comparse delle macchie bianche sulle mani ma sono convinta che se continuo a stare ferma nessuno se ne accorgerà.
L’unico rumore che mi infastidisce sono le onde del mare, perché ogni volta che le sento mi viene voglia di immergermi. È un richiamo che non riesco a fermare, un irrefrenabile desiderio di nuotare e di sguazzare lontano, troppo lontano dal mio guscio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *